SoleBlu HT

 

sole blu

Sole blu HT è il nome con cui ho racchiuso l’insieme di pratiche per riallineare (Tuning) il corpo, la mente e lo spirito dell’essere Umano (Human), ripristinando l’Armonia interiore.

L’Armonia interiore è qualcosa che va oltre la salute fisica, intesa come riduttiva assenza di malattia. Nella mia esperienza di infermiere clinico ho conosciuto tante persone sane e infelici, anche benestanti. La salute non aggiungeva nulla al sapore amaro della vita. Qualcosa non torna.

L’Armonia interiore rappresenta la condizione di base per lo sviluppo spirituale, inteso come il riscatto della   dignità di Essere Umano, figlio di un Dio Unico, proveniente da un’unica Origine.

Mi rendo conto che la parola ‘Dio’ possa suscitare indifferenza, scetticismo, magari anche scatti d’ira. Ma non saprei spiegarlo in altro modo. Cristiano per cultura, faccio difficoltà a chiamarlo ‘Krishna’, per esempio.

Lo puoi chiamare ‘Tutto’, ‘Fonte’, ‘Grande Spirito’, ‘Infinito’, ‘Universo’, ‘Architetto’, ecc. ma la sostanza non cambia. C’è una sorta di ‘ordine intelligente’ che si riflette nell’atomo come nel cielo, nella meraviglia della nostra fisiologia.

Ci interroga in silenzio e nasce un senso di stupore, mancanza, nostalgia, il desiderio di migliorare, la speranza in qualcosa di più vasto.

Che tu sia ateo o credente, o preferisca non prendere nessuna posizione, le domande essenziali sono quelle di sempre: il senso della vita, della sofferenza, la presenza del male, che ne sarà alla fine dei giorni.

Sembrano domande poco pratiche e si possono continuare ad ignorare, ma non per sempre. La morte livella tutto ed obbliga alla sincerità.

Da infermiere ho assistito tante persone morire, e poche tra loro morire ‘bene’. Sembravano avere una spada conficcata nel cuore forgiata da frammenti di colpa, desideri inespressi, parole non dette, sogni mai realizzati, mancanza di coraggio, incapacità di perdonare, silenzio, solitudine, muta rassegnazione, disperazione.

Il nulla davanti, il vuoto dietro.

Queste domande me le pongo da sempre e tutt’ora non ho risposte. Tuttavia, se si cercano degli indizi, c’è una via da percorrere che incrocia tutte le tradizioni spirituali, come anche i metodi di cura: il Corpo. Questo è il mio cammino

Il corpo mette d’accordo tutti. Tutti mangiamo, respiriamo, pensiamo, vediamo, sentiamo, ci emozioniamo. Il corpo riflette l’‘ordine intelligente’ che ci ha creati ed è la cartina di tornasole della ‘Verità’: se qualcosa gli fa bene si sente bene, altrimenti no. Questo vale per il cibo, ma anche per emozioni e pensieri, scelte di vita.

Il corpo è il punto di equilibrio e base di partenza per l’ascesa spirituale. Qui non si tratta solo di stare meglio, ma di vivere una vita che meriti di essere vissuta, preparandosi ad una morte consaopevole.

Ho fuso, quindi, la ricerca spirituale con l’assistenza infermieristica, integrando elementi di igiene mentale ed emozionale nella pratica professionale:

  • il digiuno e l’aloe vera inserita in programmi detox
  • il massaggio
  • la respirazione
  • la visualizzazione creativa
  • il suono
  • la luce

Considerando l’Uomo come un essere multidimensionale costituito da corpo fisico, emotivo, mentale e spirituale, assisto la persona a tutti i livelli per l’educazione alla salute integrale, che soddisfi sia i bisogni di base, ma anche quelli più ‘immateriali’, sottili.

La scienza ha dimostrato l’influenza di emozioni e pensieri sulla salute. Salute che per l’OMS è un fenomeno dinamico, frutto dell’equilibrio tra la dimensione fisica, sociale e spirituale. La dimensione spirituale è descritta dalle religioni di tuti i tempi e,  ora che anche la scienza comincia ad indagarla, interrogandosi sul rapporto tra la vita e la morte, credo sia giunto il momento di operare una sintesi teorica e pratica tra scienza e spirito.

E questo lo può fare chiunque sia disposto a rispettare la saggezza delle religioni tradizionali, come anche la comprovata efficacia dei metodi scientifici, mantenendosi in equilibrio rispetto agli eccessi del fanatismo e delle posizioni radicali di entrambe.

Una spiritualità diretta che onoro con il mio lavoro e la mia vita.